• Analisi chimica

analisi cliniche - le specializzazioni

Chimica clinica

Il laboratorio di Analisi Cliniche Pavese è specializzato in:

 

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Batteriologia
  • Prove di Coagulazione
  • Dosaggi Ormonali
  • Ormone antimulleriano (AMH)
  • Beta Hcg
  • Marcatori Tumorali
  • Markers Epatite A,B,C
  • Intolleranze Alimentari
  • Prove Allergiche
  • Prist e Rast
  • Dosaggi radicali liberi
  • Test Multi droghe
  • Immunologia
  • Calprotectina fecale
  • Quantiferon TB GOLD
  • HE4 (nuovo marker per il carcinoma ovarico)
  • Complesso TORCH (Toxoplasmosi,Rosolia, Citomegalovirus ed Herpes Simplex)
  • TROPONINA i

 

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO PER EFFETTUARE UN ESAME, OPPURE RIVOLGITI AL CENTRO ANCHE SENZA APPUNTAMENTO.

Quantiferon
TB GOLD

Dosaggi ormonali

La tubercolosi è un’infezione causata dal batterio bacillo di Koch, scientificamente chiamato Mycobacterium tuberculosis.

 

Ultimamente sono stati identificati due test in vitro in grado di riconoscere i linfociti T produttori dell'interferone Y (IFN-Y) in risposta a uno stimolo antigienico causato proprio dal batterio responsabile della tubercolosi.

 

Il test del QUANTIFERON TB GOLD, approvato dalla FDA, è ad oggi il metodo più diffuso perchè presenta numerosi vantaggi:

  • praticità per il paziente che viene sottoposto ad un singolo prelievo
  • sensibilità (89%) e specificità (98%) estremamente elevate
  • esito disponibile entro pochi giorni
  • minimo rischio per il tecnico di laboratorio che esegue l’analisi

HE4 MARCATORE PER carcinoma ovarico

HE4 è un marcatore, in grado di fornire un significativo contributo ai mezzi diagnostici attualmente disponibili nella diagnosi ed il follow-up del tumore ovarico

l carcinoma ovarico è la quarta o quinta causa più comune di morte nella popolazione mondiale femminile ed è responsabile per il 5% di tutte le morti per cancro nelle donne.

Questo elevato tasso di mortalità viene principalmente attribuito al ritardo nella diagnosi: se la diagnosi viene effettuata nel I o II stadio dello sviluppo tumorale, la sopravvivenza a cinque anni supera l’85% dei casi; una diagnosi al III e IV stadio ha invece una sopravvivenza inferiore al 15%.

Da pochi anni è presente sul mercato un test diagnostico in grado di discriminare in maniera precoce tra cancro dell’ovaio, cisti o masse ovariche benigne e carcinoma endometriale.
Tale test prevede il dosaggio dell’HE4 (HUMAN EPIDIDYMIS GENE PRODUCT), una glicoproteina identificata inizialmente nell’epididimo, ma che rivela una sua normale espressione nelle cellule epiteliali del tratto respiratorio superiore, nel pancreas e nelle cellule epiteliali dell’apparato riproduttore. Diversi recenti studi hanno dimostrato che l’HE4 è over-espressa nel cancro dell’ovaio, evidenziandolo come probabile marker sierologico di questa neoplasia. Sulla base di nuove evidenze l’HE4 è stato quindi suggerito come marker complementare al CA125 nella valutazione del rischio di malignità.

 

HE4 + CA125 + ALGORITMO R.O.M.A.

Il più accurato strumento per la diagnosi precoce del CARCINOMA OVARICO

Il carcinoma ovarico è uno dei più gravi carcinomi della donna. Il rischio di sviluppare questo carcinoma cresce con l’età e la maggioranza dei carcinomi ovarici è riscontrata in donne con più di 50 anni. Nonostante le nuove procedure di trattamento la mortalità rimane elevata, soprattutto a causa della ritardata diagnosi della malattia. Oltre il 70% dei carcinomi ovarici sono infatti diagnosticati allo stadio III, quando le speranze di trattamento efficace si sono ridotte del 70%. La diagnosi è infatti resa difficoltosa dalla non specificità della sintomatologia correlata.

 

È’ dimostrato che L’HE-4 risulta essere il migliore marcatore per una diagnosi precoce di carcinoma ovarico in pazienti con massa pelvica, con una sensibilità del 73% e una specificità del 94%. Inoltre l’HE-4, a differenza del CA-125 non risulta alterato in condizioni benigne .Con il dosaggio associato di HE-4 e CA-125 ( indice ROMA) la sensibilità si attesta al 77% e la specificità al 95%, aumentando cosi’ la sensibilità del 33% rispetto al dosaggio del solo Ca-125. Il dosaggio associato inoltre, presenta la migliore sensibilità e specificità nella diagnosi differenziale tra tumori al I stadio e masse ovariche benigne.
Il Dosaggio associato di HE-4 e CA-125 ( ROMA INDEX) risulta quindi ad oggi il migliore marcatore per screening e diagnosi precoce di tumore ovarico e per diagnosi differenziale con patologie non tumorali, apportando un notevole contributo al triage di pazienzi con massa pelvica.

 

ORMONE AMH (antimulleriano)

RISERVA OVARICA

l termine “riserva ovarica”, riflette il numero degli ovociti contenuti nelle gonadi femminili e pertanto indica la potenziale capacità riproduttiva di una donna e, a grandi linee, il tempo residuo prima della menopausa. Per gli addetti alla Medicina della Riproduzione è molto utile avere informazioni sulla riserva ovarica di una donna al fine di personalizzare il programma terapeutico. La riserva ovarica viene determinata nelle donne a rischio di menopausa precoce, sia per forme genetiche che acquisite (da chemio-o radioterapia), in quanto dà informazioni attendibili sul loro stato di funzionalità ovarica. Gli attuali marker di riserva ovarica sono ormonali (FSH, E2, Inibina B, ormone antimulleriano) ed ecografici (conta dei follicoli antrali, volume ovarico, flusso sanguigno ovarico), pertanto non invasivi e di facile esecuzione. Si determinano nella fase follicolare precoce (3° giorno del ciclo mestruale) perché in tale momento la riserva ovarica è meglio indagabile e le interferenze sono minori, ad eccezione dell’ormone antimulleriano che può essere valutato in qualunque fase del ciclo visto le sue minime fluttuazioni sieriche.

TROPONINA i

Biomarcatore cardiaco

è il test usato più frequentemente e più specifico per i marcatori cardiaci. Aumenta (positivo) entro poche ore dal danno cardiaco e rimane alto per più di due settimane.

Attraverso il prelievo di sangue, il paziente che manifesta i sintomi dell’infarto, potrà avere una valutazione in tempo breve del danno miocardico subito; in questo modo potrà avere cure immediate e adeguate, circostanza che spesso nel caso dell’infarto, consente di aver salva la vita.

Metodi di pagamento

metodi di pagamento
ANALISI CLINICHE PAVESE | 410, Viale Pavese - 00100 Roma (RM) - Italia | P.I. 06230931005 | Tel. +39 06 5014018 | Fax. +39 06 8395599 | analisipavese@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite