I concorsi pubblici

Le indagini

Analisi Cliniche Pavese è una struttura fornita di accreditamento istituzionale definitivo ed abilitata ad eseguire le indagini richieste per concorsi pubblici e forze armate con validità pari a quella delle strutture pubbliche.

 

Tra gli esami eseguibili:

 

  • Quantiferon TBGOLD;
  • BHCG;
  • markers epatite A, B, C.;
  • test HIV;
  • drug test screening per: Cocaina e metaboliti , Amfetamina (Barbiturici-Benzodiazepine), Metamfetamina, Metadone, Marijuana (compreso cannabinoidi THC), Morfina (Oppiacei- Antidepressivi-Ossicodone), Metilenediossimetamfetamina ecstasy (MDMA 500).
  • CDT (tranferrina desialata);
  • Alcol test.
  • Glucosio-6-fosfato deidrogenasi (G6PDH)

 

Per ulteriori informazioni in merito è possibile contattarci telefonicamente al numero 06/5014018 da lunedi a venerdi dalle 15:00 alle 18:30.

 

preparazione ad esami e prelievi

Indicazioni utili per i pazienti

Prelievo di sangue venoso

Non modificare le proprie abitudini alimentari il giorno prima del prelievo.
Osservare un digiuno di almeno 8 ore prima del prelievo (fino a 12 ore in caso debbano essere valutati parametri come colesterolo e trigliceridi), evitando anche caffè, thè, latte o altre bevande, fatta eccezione per l'acqua naturale in quantità moderata al mattino.
Non sostenere sforzi fisici intensi nelle 12 ore prima del prelievo.
Non fumare nel periodo di tempo intercorrente tra il risveglio e l'effettuazione del prelievo.
Non assumere alcool nelle 12 ore precedenti il prelievo.
È preferibile non assumere farmaci nelle 12 ore precedenti il prelievo ad eccezione di prescrizione obbligatoria o assoluta necessità; nei casi suddetti segnalare il tipo di farmaco assunto.
Evitare l'eccessivo digiuno, (oltre le 24 ore)

 

Prelievo di sangue venoso per Acidi biliari (colalemia)

Dovranno essere eseguiti due prelievi di sangue, il primo a digiuno (ore 8) ed il secondo un'ora dopo il pasto grasso, costituito da 30 grammi di cioccolato al latte + un bicchiere di latte intero + 10 biscotti + un tuorlo d'uovo.

 

Prelievo di sangue venoso per CEA

Sarebbe preferibile astenersi dal fumo per 24 ore prima del prelievo di sangue.

 

Prelievo di sangue venoso per Digossina

Assumere il farmaco all'ora prescritta, presentarsi al Laboratorio per il prelievo fra 7 e 24 ore dopo tale orario. Non è necessario essere digiuni.

 

Prelievo di sangue venoso per dosaggio farmaci antiepilettici

Presentarsi al Laboratorio per i prelievi prima dell'assunzione della dose del mattino. Non è necessario essere digiuni

.

Prelievo di sangue venoso per dosaggio Litio

Presentarsi al Laboratorio per il prelievo prima di assumere la dose mattutina del farmaco. Non variare l'orario di somministrazione delle altre dosi.

 

Prelievo di sangue venoso per Ormoni tiroidei

Il prelievo di sangue non richiede di essere eseguito a digiuno. Non devono essere stati eseguiti nei due mesi precedenti esami radiografici con contrasto iodato (colecistografia, urografia, ecc.).

 

Prelievo di sangue venoso per Prolattina

Il prelievo di sangue deve essere eseguito la mattina a digiuno dopo 15/20 minuti di riposo, oppure eseguire 3 prelievi a distanza di mezz'ora, mantenendo il soggetto a riposo, o secondo indicazione medica.

 

Prelievo di sangue venoso per curva da carico con glucosio per via orale

Prima di eseguire l'esame della curva da carico di glucosio sarà effettuato con metodo screening un esame della glicemia basale non oltre tre giorni prima dell'OGTT; se la glicemia basale non supera i 140 mg/dl si potrà procedere, il giorno seguente, all'esecuzione della curva.
L'esame si svolge con una serie di prelievi di sangue, di cui il primo a digiuno. Successivamente si somministrano al paziente circa 75 mg/100ml di glucosio e si effettua il secondo prelievo a mezz'ora o un'ora dalla somministrazione. Si effettuano altri prelievi a distanza di mezz'ora o un'ora l'uno dall'altro secondo indicazione medica.

 

Prelievo di sangue venoso per glicemia post-prandiale

Nei tre giorni precedenti il test, il paziente deve eseguire una dieta a elevato contenuto di glucidi.
Nel giorno stabilito il pasto dovrebbe contenere circa 100 grammi di glucosio (seguire il consiglio del medico).
2 ore circa dopo la fine dello stesso si esegue un prelievo venoso per la misura della glicemia.
Per questo esame è preferibile contattare il Laboratorio prima del prelievo

 

Prelievo di sangue venoso per intolleranze alimentari

Il prelievo viene effettuato esclusivamente a digiuno da almeno 8-10 ore.
Sotto controllo medico sospendere almeno 48 ore prima del prelievo i farmaci a base di cortisone o altri steroidi.
Non effettuare il prelievo in caso di raffreddore, influenza o altre malattie infettive; riprendere un nuovo appuntamento non prima di 10-15 giorni dopo la guarigione della malattia.

 

Prelievo per tampone vaginale

La paziente deve evitare, la sera prima dell'esame, il bagno in vasca.
Non deve essere in periodo mestruale (le perdite ematiche devono essere terminate da almeno tre giorni).
Deve astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame.
Non deve eseguire irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l'esame; la mattina dell'esame può lavare i genitali solo con acqua.
Deve aver sospeso ogni terapia antimicrobica ed antimicotica, orale e locale, da almeno sei giorni.

 

Prelievo per tampone uretrale

La paziente deve evitare, la sera prima dell'esame, il bagno in vasca.
Non deve essere in periodo mestruale (le perdite ematiche devono essere terminate da almeno tre giorni).
Deve astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame.
Non deve eseguire irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l'esame; la mattina dell'esame può lavare i genitali solo con acqua.
Deve aver sospeso ogni terapia antimicrobica ed antimicotica, orale e locale, da almeno sei giorni.

Il paziente deve astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame.
Deve aver cessato qualsiasi intervento chemio-antibiotico locale o generale da almeno sei giorni.
Non deve urinare per almeno 4 ore prima dell'esame.

La prenotazione per questo tipo di esame è obbligatoria

 

Prelievo per Tampone faringeo

Il paziente deve presentarsi in laboratorio a digiuno e senza aver lavato i denti da circa 4 ore.
Evitare l'uso di colluttori orali nelle ore precedenti.
La terapia antibiotica deve essere sospesa da almeno sei giorni

 

Esame colturale delle urine

È bene raccogliere l’urina della prima minzione del mattino procedendo nel seguente modo: eseguire un’accurata pulizia dei genitali servendosi esclusivamente di acqua e sapone.
Non raccogliere la prima parte del getto di urina, poi continuare ad urinare direttamente nel contenitore sterile, che dovrà essere aperto subito prima; attenzione a non toccarlo nell’interno.
Chiudere con cura il contenitore e portarlo al Laboratorio nel minor tempo possibile dalla raccolta.
Nel caso in cui le urine non vengano recapitate al Laboratorio subito dopo il prelievo, conservarle in frigorifero. È consigliabile effettuare l’esame culturale delle urine quando non sono in corso terapie con antibiotici o comunque siano sospese da almeno una settimana; se il medico curante ritenesse necessario eseguire comunque l’esame, si prega di informare il Laboratorio della terapia in corso.
Per la ricerca del B. di Koch è preferibile ripetere per almeno 3 (massimo 5) giorni consecutivi.
Per ricerche con metodica PCR è sufficiente un solo campione.

 

Raccolta delle urine delle 24 ore

Per la raccolta delle urine nelle 24 ore comportarsi secondo le seguenti istruzioni: al risveglio, non raccogliere le prime urine ma gettarle e controllare l’ora (possibilmente segnalandola su un foglio); raccogliere poi tutta la quantità di urina emessa nell’arco della giornata e della nottata seguenti; l’ultimo campione deve essere raccolto il mattino successivo a quello di inizio della raccolta, esattamente alla stessa ora in cui fu gettata la prima urina.
Prevedere l’uso di adeguato contenitore che può essere ritirato al laboratorio o acquistato in farmacia.

 

Raccolta urina per esame citologico

Per tre mattine, possibilmente consecutive, raccogliere un campione di urine (non la prima parte del getto, ma quella intermedia o finale) in un contenitore preferibilmente del tipo per esami colturali (così da permettere un campionamento più ricco di materiale ). Ogni mattina, consegnare il prima possibile il campione del giorno stesso al laboratorio, così da evitare fenomeni di citolisi.

 

Ricerca del sangue occulto nella feci

Raccogliere il campione di feci in un contenitore pulito ed asciutto (se possibile ritirarlo in laboratorio). È preferibile scegliere la parte interna del cilindro fecale
A differenza di test chimici, non sono richieste particolari limitazioni alimentari. Tuttavia si può ugualmente consigliare una dieta ricca di scorie, ossia ortaggi, insalate, frutta, pane integrale, etc.
Altri sanguinamenti: non è consigliabile eseguire il test in concomitanza con il periodo mestruale.
I sanguinamenti alle gengive o al naso non costituiscono controindicazione all’esecuzione del test.
Diarrea: in caso di diarrea, o turbe intestinali dovute a consumo di alcool o cibi irritanti, evitare di effettuare il test e rinviarlo al ritorno alla normalizzazione dell’alvo.

 

Esame de liquido seminale (SPERMIOGRAMMA)

Prima della raccolta del liquido seminale osservare un periodo di astinenza sessuale non superiore ai 5 giorni e non inferiore ai tre giorni. Raccogliere in apposito contenitore sterile il liquido seminale mediante masturbazione spontanea, dopo minzione ed accurato lavaggio dei genitali. Stare attenti a raccogliere tutto il liquido seminale: la perdita di una piccola quantità iniziale o finale può pregiudicare il test anche in maniera notevole. Consegnare il campione al laboratorio entro 45 minuti dalla raccolta.

Metodi di pagamento

metodi di pagamento
ANALISI CLINICHE PAVESE | 410, Viale Pavese - 00100 Roma (RM) - Italia | P.I. 06230931005 | Tel. +39 06 5014018 | Fax. +39 06 8395599 | analisipavese@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite